PMMA

PoliMetilMetaAcrilato. Resina acrilica termoplastica ottenuta per polimerizzazione libera del metilmetacrilato.

Caratteristiche ed applicazioni del materiale vergine
Il PMMA è trasparente, duro, rigido, relativamente fragile ma estrememente resistente all'abrasione, stabile se esposto ai raggi UV, ma facilmente infiammabile. Si può produrre in numerose tonalità di colore, sia opaco che trasparente e viene largamente impiegato come soluzione antiurto al posto del vetro (plexiglass).  La polimerizzazione libera del monomero viene sfruttata nello stampaggio per colata di particolari di grandi dimensioni (oblò, insegne pubblicitarie luminose) o nella realizzazione di lastre e manufatti di grosso spessore.
Data la versatilità di polimerizzazione il PMMA viene utilizzato anche in sospensione o in soluzione per vernici, pitture, inchiostri, adesivi, finissaggii tessili, nell'industria del cuoio, delle pelli, della carta e, grazie alla caratteristica assenza di odore e di sapore, viene molto usato anche in campo alimentare (tubi per industria casearia ed enologica).
Al di là di queste applicazioni specifiche, il materiale viene principalmente impiegato per  la produzione di lastre trasparenti, vetri infrangibili, insegne pubblicitarie, bagni e relativi accessori, arredamenti, articoli decorativi e tecnici, giocattoli, apparecchi elettrici ed elettronici e articoli sanitari (specialmente in odontoiatria).